Giovanni Jannuzzi

1935

Ambasciatore d’Italia

 

Nato a Roma il 6 novembre 1935, compì gli studi classici al

Collegio S. Giuseppe a Roma. Si laureò in legge all’Università di

Roma il 17 luglio 1957 con il massimo dei voti e lode.

Entra per concorso nella Carriera Diplomatica il 5 luglio 1958.

In servizio al Ministero (Segreteria Generale), a Rio de Janeiro, ad

Atene, a Zurigo. Console a Berna dal 1967 al 1968. Consigliere

dell’Ambasciata a Beirut dal 1969 al 1972. Capo dell’Ufficio 1° e

dell’Ufficio 2° alla Direzione del Personale del Ministero dal 1972

al 1976. Primo Consigliere alla NATO dal 1976 al 1980.

Promosso Ministro Plenipotenziario il 4 settembre 1979.

Ambasciatore a Lagos dal 1980 al 1982. Vice Rappresentante

Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York dal 1982

al 1985.Vice-Presidente della Commissione Politica Speciale e

Presidente del gruppo sulle Informazioni, Comunicazioni e

Cultura dell’Assemblea Generale dell’ONU nel 1984.

Vice-Direttore Generale degli Affari politici al Ministero degli

Esteri dal 1985 al 1986. Segretario Generale della Cooperazione

Politica Europea presso il Consiglio della CEE a Bruxelles dal 1987

al 1991. Promosso Ambasciatore il 10 novembre 1989. Direttore

Generale degli Affari Economici al Ministero degli Esteri dal luglio

1991 al luglio 1993. Capo di Gabinetto del Ministro degli Esteri nel

luglio 1992, fino alle dimissioni del Ministro Scotti. Capo di

Gabinetto del Ministro ad interim, Prof. Giuliano Amato, fino alla

nomina del Ministro Emilio Colombo (4 agosto 1992).

Nominato dal Governo Amato, Rappresentante Permanente

d’Italia presso la NATO a Bruxelles il 18 aprile 1993. Assume le

funzioni il 26 luglio dello stesso anno.

Ad agosto del 1994 è candidato dal Governo Berlusconi

alla Segreteria Generale dell’Unione Europea Occidentale.

Rinuncia alla candidatura nel novembre 1994

per favorire l’elezione dell’Ambasciatore Cutileiro (Portogallo) per consenso.

Collabora dal 1988 in poi con articoli e saggi

di politica estera alla Gazzetta del Mezzogiorno,

al Popolo, a Rivista di studi Politici Internazionali,

a Quaderni di Comunità Internazionale, al Mulino,

alla Rivista “Affari Esteri”.

Tiene nel 1987 corsi di politica estera europea al Centro Studi Militari,

alle università di Bruxelles, Bari e Bologna.

Professore incaricato di istituzioni di politica europea

all’Università di Roma

“La Sapienza”, nel 1993.Grande ufficiale dell’Ordine al Merito

della Repubblica e degli Ordini di Spagna, Belgio, Austria, Brasile e Qatar.

Sposa il 25 giugno 1961 a Roma, in prime nozze, Maria

Gabriella Galateri dei Conti di Genola e Suniglia, da cui Renata
nata a Rio de Janeiro, sposata e poi separata nel 2002
con due figli, Tommaso e Filippo.

Il matrimonio di Giovanni fu dichiarato nullo nel 1976 dal

Tribunale della Sacra Rota.

Ha sposato a Bruxelles il 27 luglio 1978

SAS la principessa Anne de Looz Corswarem e de Corswarem Looz,
principessa del SRI.

Egli è stato nominato dal Consiglio dei Ministri del 30 gennaio1998

Ambasciatore d’Italia in Argentina fino al 4 novembre 2001.
Dal 1 aprile al 31 dicembre 2002, Consigliere del Presidente della Regione Puglia
per gli Affari Internazionali.

Professore Honoris Causa dell’Università

di Buenos Aires e dell’Università Belgrano.

Dottore Honoris Causa dell’Università di El Salvador,

incaricato di corso presso l’Università di Bologna.

Scrittore. Cavaliere di Gran Croce dell’OMRI .

Vive oggi nella sua residenza in Patagonia.